Cenni storici sul massaggio Tailandese
(Thailandese), c'è sempre questa diatriba sull'h...

La storia Tailandese è un unione di diverse culture ed influenze, tanti gruppi etnici di cui i principali sono: Tai, Khmer, Mon e Lowa.
Per parecchi secoli la Tailandia è stata largamente influenzata dalla Cina e dall'India. L'influenza indiana si può riconoscere nel linguaggio, nella letteratura e nella religione, mentre quella cinese nel cibo, nell'arte, nella architettura e nella medicina.
Rimane comunque il Buddismo il contatto più diretto tra queste tre culture, importato in Tailandia su volere del Re Indiano Ashoka che mandò monaci per propagare le tecniche del Budda e per costruire templi a Lui dedicati.
Per quel che riguarda il massaggio Tailandese (Thailandese) il movimento buddista fece da tramite per la sua divulgazione, attraverso il medico indiano Jivaka Kumar Bhacca che si basò sulla tecnica Ayurvedica e la tradizione Yoga.
Queste strette connessioni sono ancora ben visibili oggi e si notano dalle posture derivanti dallo Yoga, dalle molte parole usate in Sanskrit (Sanscrito) e Pali e dai forti legami spirituali presenti, infatti spesso il massaggio inizia con una preghiera a Jivaka con la volonta di chiedere aiuto nell'aiutare la persona a guarire.
La grandezza di Jivaka come medico era leggendaria, lo stesso Budda lo proclamò in pubblico come Re dei Medici per ben tre volte. Egli era un esperto di pediatria e un ottimo chirurgo, non stupisce che ancora oggi venga considerato da molti tailandesi come il padre della medicina.
La teoria del massaggio Tai è stata tramandata oralmente da maestro ad alievo per molto tempo, fino a quando è stata scritta su foglie di palma in linguaggio Pali usando scrittura Khmer. Questi scritti sono stati venerati per molto tempo. Oggi, dopo l'invasione Burmese del 1776, ne rimane una piccola parte, salvata e raccolta nel 1832 dal Re Rama 3° che favori' oltre allo studio di questi anche la creazione di 60 lastre in pietra con la figura umana incisa, 30 anteriormente e 30 posteriormente. Su queste figure i punti terapeutici venivano individuati su linee energetiche che corrono su tutto il corpo chiamate Sen. Queste lastre furono poi applicate, con spiegazioni annesse, sulle pareti del tempio Phra Chetaphon più conosciuto come Wat Po a Bangkok, il primo centro di educazione pubblica sul massaggio.
Wat Po rimane oggi uno dei più importanti centri per lo studio del Massaggio Tradizionale Tailandese.
Chiang May , la seconda città come popolazione, è l'altro polo educativo in questo campo. Lezioni si possono avere in entrambe le città oltre che in tantissimi altri centri.
Sempre più persone apprezzano questo tipo di massaggio oltre che per la sua armoniosa tecnica anche per i grandi benefici non solo a livello fisico, ma anche emotivo ed energetico.